Epipremnum aureum

Potos

Disponibile in vivaio? SI
Spedibile? SI

Famiglia

Araceae

Orgine

Indie occiedentali

Tipo Pianta

Calendario

Esposizione

Adatta a poca luce, non sopporta il sole diretto

Terreno

Descrizione Epipremnum aureum

Pianta tropicale lianosa, con piccole foglie a forma di cuore, di colore verde, variegate in giallo (da qui il nome ‘Aureus’) oppure in bianco.

La pianta puo’ essere coltivata sia su bastone muschiato in verticale, sia senza sostegno. In questo caso, la pianta presenta portamento ricadente.

Si tratta di una liana, che si accresce in continuazione.

Il Potos e’ molto adatto come pianta ricadente da appartamento. Viene spesso confuso con i Filodendri, ma, pur appartenendo alla stessa famiglia, si tratta di due piante diverse.

PIANTA DI FACILISSIMA COLTIVAZIONE.

Irrigazione Epipremnum aureum

Non necessita di molta acqua, ma vuole umidita’ costante nel substrato e sul bastone muschiato. Quando si annaffia e’ bene usare acqua tiepida e irrorare sul bastone. Si consiglia di annaffiare al massimo 1 volta a settimana, variando in considerazione della temperatura. E’ una pianta resistente a lunghi periodi di siccita’, che supera generalmente, perdendo solo qualche foglia. Vuole molta umidita’ nell’aria, pertanto applicare ai termosifoni vari umidificatori.

Cura Epipremnum aureum

  • SUBSTRATO: predilige terreni molto leggeri, in particolare foglia di faggio.
  • ESPOSIZIONE: non sopporta la luce del sole diretta. E’, comunque, una delle piante che meglio sopportano la carenza di luce e l’ambiente dell’appartamento. In particolare, il Potos e’ quella, che si adatta meglio di tutti alla carenza di luce.
  • TEMPERATURA: teme il freddo, a temperature vicine a 10° C si possono avere danni da freddo. La sua temperatura ottimale e’ attorno ai 20 – 25° C.
  • CONCIMAZIONE: essendo una liana sempreverde, necessita di continue concimazioni. Concimare con concimi liquidi una volta al mese.
  • RINVASO: e’ una pianta semi – epifita, percio’ vuole vasi piccoli. Si rinvasa a primavera ogni 2 – 3 anni, rinnovando quasi completamente il terriccio.
  • POTATURA: deve essere potata periodicamente, sia per dargli una forma propria, per contenere il vigore vegetativo, che per riportare le foglie piu’ vicine al fusto piu’ in basso, dove tende naturalmente a perderle, via via che si allunga. Tagliare in primavera ed in estate, vicino ad una foglia.

Impieghi Epipremnum aureum

Tutte le informazioni su questa pagina sono di proprietà di florinfo concessione
della Garden House per offrire un servizio migliore alla propria clientela. 

Vuoi ordinare questa pianta?